“Lisistrata” di Aristofane

sabato 16 aprile 2016  ore 21,00 - Teatro  Girolamo Magnani – FIDENZA (PR)

 

*****

 

 

Lisistrata_locandinaweb

 

 

*****

Il testo

Lisistrata fu rappresentata per la prima volta alle Lenee del 411 a.C., in un momento politicamente tristissimo.

La guerra del Peloponneso tra Atene e Sparta avvampa furiosa e le sciagure succedono alle sciagure.
Aristofane spezza una lancia a favore della pace e, convinto oramai che sugli uomini c’è da far poco conto, affida la sua causa a una donna: Lisistrata (nome che significa la “Scioglieserciti”). Lisistrata, dunque, fa un appello a tutte le donne di Grecia e, dopo averle fatte radunare di buon mattino, comunica la sua intenzione di ristabilire la pace.
Per conseguirla basta che esse si rifiutino ai loro mariti, finché questi non si decidano a deporre le armi.
La meta entusiasma e, dopo avere occupato l’Acropoli, le donne incominciano la “guerra di secessione”.
Gli uomini tentano di scacciarle, ma hanno la peggio. In un lungo dibattito con un Commissario, Lisistrata sostiene con grande e arguta eloquenza e con successo la sua tesi pacifista. La riconciliazione è celebrata con una grande festa e con bellissimi canti di Spartani e di Ateniesi.

 

Note di regia

Il Teatro Antico, ad oggi, è come un Film in “bianco e nero”.

Quando ci capita di vedere un vecchio film che abbia una sceneggiatura socio culturale, ci sembra che il tempo non sia passato, che tutto sia rimasto come in quegli anni del Novecento dove i sogni di cambiamento erano più forti dei disagi del presente.

La stessa cosa ci accade leggendo le opere teatrali di un passato a noi sconosciuto come del resto lo è il futuro. La nostra Lisistrata rimane attaccata fortemente a quanto Aristofane scrisse nel 411 A.C. Poche le differenze tra quell’epoca e la nostra, certo, diverse le cause ma quasi identiche le conseguenze.

Vanessa Gravina veste perfettamente i panni di Lisistrata, protagonista di una commedia che assume i contorni di un quotidiano drammatico. Lo spettacolo si presenta semplice nella scena e nei costumi che a poco servono quando si hanno in scena attori straordinari. Tra poesia, commedia e dramma, raccontiamo la condizione delle donne di Atene, che sembra in qualche modo assomigliare a quella delle donne di oggi. Spinte da esigenze diverse, la pace per Lisistrata da una parte e la riscoperta della difesa dei diritti dall’altra, ma ugualmente donne forti e fondamenta della società di tutti i tempi.

******

info

TEATRO GIROLAMO MAGNANI

Piazza Giuseppe Verdi, 1, 43036 Parma PR

Telefono:0524 522044

 
 
 
******